Tra i ghiacci della Lapponia inseguendo l'aurora boreale - di B.L.

Category: Agora turismo Insight Published on 21 December 2014
Written by Super User

aurora boreale
Ph credits: visitfinland  

L’emozione di ammirare un’aurora polare è una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita e la Lapponia finlandese è da sempre considerato uno dei luoghi migliori al mondo per osservare questo affascinante fenomeno naturale che si manifesta quando particelle elettriche provenienti dal sole si scontrano con i gas dell’atmosfera terrestre in corrispondenza dei poli dando luogo, nell’oscurità del cielo notturno, ad una vera e propria danza di luce colorata che va dal rosso, al giallo-verde ed al blu-viola.
Partiamo allora alla ricerca dell’aurora boreale (o luci del nord, come vengono comunemente chiamate nel Nord Europa) con un volo diretto dall’Italia verso la città di Rovaniemi, famosa per essere considerata la patria di Babbo Natale, con la sua casa e l’ufficio postale all’interno dell’omonimo villaggio dove pervengono ogni anno le letterine con i desideri dei bimbi di tutto il mondo. Situata a ridosso del Circolo Polare Artico, Rovaniemi è anche un’importante sede universitaria e negli ultimi anni è diventata una vivace cittadina che fonde la modernità delle sue infrastrutture, alcune delle quali progettate dal celebre architetto Alvar Aalto, all’incontaminato ambiente che la circonda. In questa magica città è assolutamente consigliabile passare una notte nell’Arctic Snow Hotel, un albergo interamente fatto di ghiaccio, per dormire come un autentico eschimese! Sarà sicuramente un’esperienza unica e, se si vuole proprio esagerare, non si può non approfittare dell’opportunità di rilassarsi nella sua incredibile spa di ghiaccio.
Rimanendo in tema di ghiaccio, che regna sovrano non solo sulla terra ma anche nelle acque, il nostro viaggio continua in direzione di Kemi, a circa un’ora e mezza da Rovaniemi, per imbarcarci sul Rompighiaccio “Sampo” per una crociera di 4 ore attraverso la distesa ghiacciata del golfo di Botnia. L’atmosfera di bordo è quella tradizionale delle navi costruite negli anni Cinquanta e Sessanta, con legni ed ottoni che decorano le sale comuni, il bar ed il ristorante. Raggiunto il largo, rompendo lo strato di ghiaccio sotto di sé, l’imbarcazione sosta per consentire un “bagno artico” ai più coraggiosi, non senza aver preventivamente indossato le speciali tute termiche galleggianti, ma è anche possibile passeggiare liberamente sullo strato di mare ghiacciato che circonda la nave. Al rientro, sul lungomare di Kemi, si può visitare il Castello di Ghiaccio Lumilinna, costruito tra dicembre e gennaio, al cui interno sono ricavati bar, ristoranti, negozi, un’interessante galleria d’arte e una suggestiva cappella dove vengono celebrati matrimoni.
Ormai immersi nella magica atmosfera lappone, siamo pronti per inseguire le mitiche aurore boreali. A circa 3 ore di pullman da Rovaniemi, raggiungiamo Saariselka, dove è possibile soggiornare presso il Kakslauttanen Holiday Village, una struttura composta da 32 cottages in stile (muratura, pietra e legno) disseminati nella foresta, sufficientemente distanti tra di loro per garantire la massima tranquillità. Ogni cottage è dotato di sauna, caminetto e di tutti i comfort, in grado di ospitare un massimo di 5 persone, adatto quindi anche a famiglie e gruppi di amici. A poca distanza, la più grande sauna a fumo del mondo, dove si “celebra” il più famoso rito finlandese secondo la vera tradizione storica; in una capanna di legno con all’interno un rudimentale forno di pietra riscaldato dal fuoco, il fumo invade la stanza ed esce dall’apertura sul tetto rilasciando nell’ambiente una specie di carbone dal benefico effetto antibatterico. L’assoluta peculiarità del Kakslauttanen Holiday Village è, però, la presenza di piccoli Igloo di Vetro, strutture riscaldate dalle quali godere lo spettacolo delle aurore boreali tra morbidi guanciali e caldi piumini.
Se desideriamo rendere la vacanza ancora più emozionante, dobbiamo raggiungere Nellim, località della Lapponia più vera ed incontaminata, dove si praticano tutte le attività tipiche dell’inverno nordico, dai tour con i cani da slitta alle gite notturne in motoslitta o a piedi con racchette e ramponi. Meta prediletta di tutte queste escursioni è il Lago Inari, sacro ai Sami, il popolo autoctono, che considera questo luogo il più magico della regione per la frequenza con cui si manifestano le “luci del nord”. Uno spettacolo talmente toccante e inspiegabile da originare miti e leggende che ancora oggi sopravvivono nella memoria della popolazione. C’è chi scorge tra i colori il movimento degli spiriti nel cielo, chi il riflesso degli scudi delle Valchirie ed altri ancora i riflessi della danza del fuoco di folletti.
Vietato porre limiti alla fantasia!

Per saperne di più:
www.visitfinland.com

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Luisa D’Avino, Caterina Emma Colacello, Elisabetta Longhi, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi, Laura Celotto, Silvana Carminati.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information