Tahiti: un paradiso terrestre nel cuore dell’Oceano Pacifico

Category: Agora turismo Insight Published on 08 July 2015
Written by Super User

rid  GIE TAHITI TOURISME Lucien Pesquie  Bleu Lagon Bora Bora 21751

di Laura Landi - ph. © GIE TAHITI TOURISME Lucien P

Già nel 1771 il capitano inglese James Cook poté tornare in patria dal primo suo lungo viaggio in nave raccontando della bellezza di Tahiti. Nel 1769 a bordo di una ex nave carboniera Cook salpò alla volta di Tahiti, sbarcò in Nuova Zelanda, in Australia e tornò in Inghilterra carico di racconti strabilianti sui luoghi esotici visitati. E Tahiti è veramente strabiliante. Situata al centro dell’Oceano Pacifico, nella Polinesia Francese, è la maggiore di tutte le 118 isole e ospita Papeete, la capitale. Papeete è una città imperdibile con il suo porto, i giardini, le boutique, il cibo di strada, il colorato mercato, il rinomato artigianato e la frizzante vita culturale.
Le isole di Tahiti sono suddivise in quattro arcipelaghi: le isole Marchesi, a nord, le Isole della Società e le isole Tuamotu nel centro, le Isole Australi a sud e le Isole Gambier a sud-ovest. Sparse nell’Oceano Pacifico, le isole sono scarsamente abitate e piuttosto isolate, ma questo non fa che accrescere l’attrazione verso queste terre: dei veri e propri paradisi terrestri.

Atterrate quindi al Faa’a International Airport, a Tahiti e visitate subito Papeete. Qui dovete assolutamente andare al mercato municipale, dove troverete fiori, frutta, verdura ed oggetti d’artiginato. Sull’isola le attività sono numerose: si può fare surf nell’Oceano o visitare l’entroterra montagnoso colmo di cascate, condotti magmatici e siti sacri; oppure visitare siti archeologici o semplicemente rilassarsi con un cocktail fruttato sulla spiaggia, ammirando la vastità e bellezza della natura. Sicuramente non si può non prender parte ad uno spettacolo di danza Tahitiana, Ori Tahiti, lasciandosi trasportare dal ritmo vivace del posto e dalla sensualità dei danzatori, spesso ricoperti di tatuaggi, come da tradizione.

rid  GIE TAHITI TOURISME tim-mckenna.com 16261 danze tradizionali rid  GIE TAHITI TOURISME   Raymond Sahuquet 18379

© GIE TAHITI TOURISME T. McKenna     © GIE TAHITI TOURISME R.Sahuquet

Dopo aver passato qualche piacevole giornata a Tahiti, prendete il traghetto per Moorea: in soli trenta minuti raggiungerete questa piccola gemma naturale dove immergersi per un’escursione subacquea è d’obbligo. Qui la barriera corallina offre scenari marini splendidi ed è possibile avvistare squali, tartarughe marine e pastinache. E se preferite stare invece con i piedi per terra, anziché in acqua, godetevi le spiagge bianche dell’isola, osservate i pescatori a bordo delle loro canoe, ascoltate i suoni dell’ukulele suonato dalla popolazione locale oppure visitate i grandi giardini fioriti di Moorea o l’entroterra dove un antico cratere vulcanico costituisce oggi una valle lussureggiante da scoprire a piedi o in jeep.

rid  GIE TAHITI TOURISME R.SAHUQUET 15303 atollo isole marchesi rid  GIE TAHITI TOURISME T. McKenna 13291 tahiti

@ GIE TAHITI TOURISME R.Sahuquet    @ GIE TAHITI TOURISME T. McKenna
Moorea è visitabile anche in giornata, perciò se tornate in serata a Tahiti sarete pronti per prendere una nave o un aereo che in un’ora vi porta a Bora Bora, un’isola-vulcano che sorge in una delle lagune più belle del mondo. Bora Bora promette un mare dalle infinite sfumature di blu, una fauna marina eccezionale, colori indimenticabili e un’atmosfera di relax difficile trovare in altri posti del mondo. Molto famosi sono i bungalow sull’acqua: costruiti in perfetto stile tahitiano, sono accessibili dalla spiaggia tramite una passerella sull’oceano e perfetti per un soggiorno in connubio con la natura.

 rid  GIE TAHITI TOURISME TIM-MCKENNA.COM 15621 rid  GIE TAHITI TOURISME   tim-mckenna.com 17755 bora bora

@ GIE TAHITI TOURISME T. McKenna    @ GIE TAHITI TOURISME T. McKenna
Nessuna visita a Tahiti può dirsi completa senza un assaggio delle specialità locali: tonno crudo marinato con lime e verdure a cubetti, irrorato di latte di cocco appena raccolto. Vi sono poi altre prelibatezze locali da non lasciarsi sfuggire: pesce crudo alla cinese, chow mein, ma’a tinito e, ovviamente, i piatti cucinati nel tipico forno tahitiano (ma’a tahiti) che possono essere gustati la domenica in alcuni ristoranti della zona.

 

Per saperne di più:
Visita il sito: www.tahiti-tourisme.it per organizzare il tuo soggiorno a Tahiti e nelle sue isole o per conoscere meglio gli arcipelaghi di queste 118 isole della Polinesia Francese.

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Luisa D’Avino, Caterina Emma Colacello, Elisabetta Longhi, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi, Laura Celotto, Silvana Carminati.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information