Benvenuti in Val Senales: neve e divertimento 365 giorni all’anno

Category: Agora turismo Insight Published on 18 November 2015
Written by Super User

Mario Entero Val Senales
di Giovanna Fidone

Nel cuore delle Alpi altoatesine, vicino a Merano e lontano da frastuoni e modernità, immersi nell’aria pura, tra gente accogliente e piste da favola: benvenuti in Val Senales.
Siete pronti a partire?
Se amate sciare, da settembre a metà luglio, le spaziose cabine della funivia che parte dal  delizioso paese di Maso Corto sono in grado di trasportare fino a 80 persone in 6 minuti sul Hochjochferner, ghiacciaio perenne, dove una discesa a valle di 8 km attende tutti gli appassionati di sport invernali, principianti ed esperti, tra i quali molte squadre nazionali che scelgono queste piste curate e spaziose per allenarsi. Se si preferisce anche da valle è possibile raggiungere le piste vicine con la seggiovia.

Funivia Val Senales low Alex Filz Val Senales slittino low

La zona è nota anche per la sua vicinanza con il luogo del ritrovamento di Ötzi, sul Giogo di Tisa, la mummia risalente a 5 mila anni fa, il cui recupero è unico e particolare perché quest’uomo si è conservato perfettamente, con tanto di vestiario ed equipaggiamento completo (nel museo dedicato a Bolzano è possibile vedere la mummia ed essere guidati in merito al ritrovamento). Il ghiacciaio non offre solo sport tutto l’anno e natura: anche ad alta quota l’accoglienza è la parola d’ordine.

Stefan Schütz Val Senales bimbi low rifugio low 
Se volete provare un’esperienza unica non potete non passare una notte al Rifugio Bellavista a 2.845 metri che, circondato dai ghiacci della vedretta del Giogo Alto, pur mantenendo integro lo spirito alpino raggiunge standard elevati di qualità e comodità. Da non perdere l’igloo e la sauna esterna più elevata d’Europa. Se volete salire ancora vi aspetta il moderno ed elegante Glacier Hotel Grawand, che  svetta a 3.212 s.l.m., circondato dalle cime più alte della catena montuosa delle Alpi dell'Ötztal come la Palla Bianca, il Similaun e il Wildspitz. Se volete riposare più a bassa quota raggiungete Certosa, un delizioso paese che ospitava un monastero benedettino. La famiglia Grüner, proprietaria anche del Rifugio Bellavista, vi accoglierà nel loro albergo Rosa D’Oro e nel Residence Palla Bianca. Verrete coinvolti in serate deliziate da cucina sopraffina e se amate i canederli preparatevi ad assaggiarne di diversi e originali, sempre di alta gastronomia.

gruener sauna low gruener-gastro low
Per rifocillarsi dalle mattine sulla neve non perdetevi l’area wellness recentemente ristrutturata. A disposizione dei clienti anche la linea Glacisse (il segreto del ghiaccio), che sfrutta un elisir estratto direttamente dal ghiacciaio. Sempre restando in ambito culinario e ricettivo, la Famiglia Raffeiner, vi attende all’Hotel Oberraindlhof il vecchio maso che negli anni si è trasformato in una calzoleria per poi diventare oggi un albergo/ristorante che lega tradizione e modernità. Un consiglio per i buongustai? La pasta tipica della Val Senales condita con l’agnello, una delizia da ricordare con nostalgia insieme con il loro tiramisù con ingradienti alpini. Per rivivere l’esperienza di una vita scandita solo dai tempi della natura vi basta una visita al maso Finailhof  “Il maso sul pendio” della famiglia Gurschler. Dal 1416 con la sua storia particolare e la sua posizione impervia lungo un pendio a quasi 2000 metri di quota, il maso Finailhof figura tra i punti di ristoro più interessanti dell’Alto Adige con una vista panoramica mozzafiato sul lago artificiale di Vernago! Per finire un cenno sulla transumanza: già da millenni ogni anno, a metà giugno, le pecore (oggi quasi 4000) e le capre (oltre 300) attraversano il valico alpino per spostarsi da Senales e dal Sonnenberg di Silandro ai pascoli estivi dietro la Ötztal (Austria), evento accolto con grandi festeggiamenti che ricordano che la val Senales crede nelle proprie tradizioni pur aprendosi al cambiamento che rispetta le proprie origini. Cultura, sport, natura e accoglienza: tutti ingredienti che la Val Senales mesce con garbo e professionalità. Per una vacanza da ricordare e rivivere al più presto!

Per saperne di più:

www.valsenales.com

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Luisa D’Avino, Caterina Emma Colacello, Elisabetta Longhi, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi, Laura Celotto, Silvana Carminati.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information