La rivista

Una vacanza speciale su due ruote: il giro della Catalogna in bicicletta

CAT-Bici-2

 

La vacanza è, per autonomasia, il momento in cui si esce dalla quotidianità e si sceglie un'alternativa temporanea per ritemprarsi, per godere delle novità e per mettere in pratica uno stile di vita diverso dal solito. Da alcuni anni sono in molti a sperimentare in vacanza la politica ecologica che chiede a tutti noi di ridurre i consumi, contenere gli sprechi e rispettare l'ambiente, e chi meglio dei "cicloturisti" ci riesce? Il cicloturismo è un'esperienza di viaggio unica, perchè pedalando si gode, in modo unico e diverso, delle ricchezze del paesaggio e di chi si incontra durante il percorso, in modo semplice, economico e sostenibile.

 

Una regione straniera che offre una meta perfetta per la vacanza sulle due ruote è la Catalogna, la regione autonoma spagnola che fa capo a Barcellona, ricca di percorsi per ciclisti perfettamente segnalati e con numerosi punti di accoglienza; gli itinerari sono stati realizzati grazie al recupero delle vecchie sedi ferroviarie dismesse per permettere ai cicloturisti di attraversare in totale sicurezza spiagge, pinete, boschi mediterranei e valli. Grazie anche a una efficiente rete di servizi dedicati, tra cui 18 centri mountain bike BTT (Bicicletas Todo Terreno), società di noleggio di biciclette e bike hotel pensati per soddisfare ogni necessità dei cicloturisti.

 

Sono oltre 300 i percorsi segnalati con diversi livelli di difficoltà. Tra questi, uno dei più noti è quello de “Le Vie Verdi di Dalí” che si snoda nella provincia della Garrotxa, cornice di una delle più famose scuole di pittura paesaggistica della Catalogna, la città di Girona nella bellissima cornice del fiume Onyar, i paesini dei pescatori della Costa Brava, lungo la via verde e le faggete del Parco naturale della zona vulcanica della Garrotxa, come la famosa Fageda d’en Jordà. Questo parco si estende in un’immensa zona di vulcani, lava, crateri, ceneri e basalto, un parco unico nell’Europa continentale, dove si ergono ben 30 coni vulcanici, crateri, boschi di faggi su fiumi di lava e spettacolari gole, frutto di esplosioni millenarie. Un ambiente selvaggio dove si incontrano paesini speciali, come i borghi medievali di Sant Pau e Empordà, le baie segrete di Sant Feliu de Guíxols e Figueres, città natale di Dalí, dove è visitabile il museo a lui dedicato.

 

Seguendo il percorso dell’antica ferrovia a scartamento ridotto, si arriva in due distretti, Gironès e Baix Empordà, dal bacino del Ter alla valle del Ridaura, attraversando la depressione della Selva, dove i campi coltivati si alternano ai boschi. Questo itinerario conduce fino al mare, nella cittadina di Sant Feliu de Guíxols, sulla Costa Brava.

In questo punto la costa è tutto un susseguirsi di piccole baie, di rocce scoscese e di spiagge di sabbia fine. La Catalogna non offre solo paesaggi pianeggianti e marini, ma anche itinerari impegnativi nei Pirenei attraverso il Parco Naturale dell’Alt Pirineu. In particolare, l’itinerario “Pirinexus” che comprende una rete di 366 km di piste che collegano la città di Girona con il territorio francese.

 

Coloro che intendono organizzare un giro in bicicletta in Catalogna posso contare sul Centro BTT, si tratta di spazi di libero accesso, pensati per i ciclisti che assicurano un minimo di 100 chilometri cartografati e segnalati per praticare turismo su due ruote. Ogni Centro BTT dispone di un punto di accoglienza dove è possibile noleggiare una bicicletta e ottenere tutte le informazioni necessarie su cosa vedere lungo l’itinerario, i percorsi consigliati rispondono a uno standard omologato di qualità e dispongono anche di un’offerta di alloggi e ristoranti dove è possibile riposare e recuperare le energie.

 

www.catalunya.com

www.spain.info/it/

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information