Concerto all'alba: passaggio dalla notte al giorno in musica al Ravello Festival

Al Ravello Festival, come da tradizione, ritorna l’attesa musica all’alba. Ritorna accompagnando il passaggio dalla notte al giorno in un appuntamento che offre un’emo

See more details
Augsburg - Augusta patrimono Unesco con i suoi canali

I canali e il sistema di gestione delle acque di Augsburg hanno ottenuto lo status di patrimonio mondiale dell'UNESCOLa richiesta della città di Augsburg di diventare patri

See more details
Riso e Rose in Monferrato: lo splendido pretesto

(ph credit D. Giovinazzo)Perlustrazioni slow tra “bric e foss” per tre fine settimana di fughe di primavera, dal 3 al 19 maggio, tra borghi (Patrimonio Unesco) ed eventi

See more details
Gioielleria Merzaghi: artigianato d'eccellenza nella Milano dello shopping

Parlare di turismo di qualità significa anche cercare nel viaggio quel dono che ci racconta e ricorda l’emozione di quella visita, di quella esperienza. Significa investi

See more details
Con "Creattiva" Bergamo capitale del bricolage

Dal 7 al 10 marzo e poi si raddoppia dal 6 al 9 ottobre con l’edizione autunnale. La kermesse organizzata da Ente Fiera Promoberg dedicata alle arti manuali, all’hobbis

See more details
Sicilia: la barocca Scicli. Patrimonio dell'Unesco e dell'ospitalità

ph: credits Thanks to Trolvag / Redazionedi Giovanna FidoneIn provincia di Ragusa esiste una città barocca patrimonio dell’Unesco, meta di turisti provenienti da tutto il

See more details
Mezza di Treviso, quando la corsa diventa cultura

     L’evento del 14 ottobre si fa promotore di un innovativo progetto di marketing territoriale che offrirà agli atleti e ai loro accompagnatori anche

See more details
Spinalonga: architetture veneziane nell’Isola della Speranza

di Giovanna Fidone   Ci sono dei posti che raccontano la loro storia come Spinalonga. Spinalonga è una piccola isola greca situata di fronte alle coste di Creta. L'i

See more details
Riapre Palazzo della Ragione a Mantova con una grande mostra di Marc Chagall

  Dopo un lungo e complesso intervento di valorizzazione, ha riaperto ieri a Mantova Palazzo della Ragione con la grande esposizione “Marc Chagall come nella pi

See more details
Il quartiere DomRömer di Francoforte torna all'antico spendore

ph credits: @DomRoemer-GmbH   Tre giorni di festa, dal 28 al 30 settembre, per la cerimonia d’apertura della “nuova città vecchia”  Francoforte torna

See more details
Torna OSA, il festival dedicato all’arte urbana a Diamante (CS), la Città dei Murales

  Dal 10 al 15 settembre per le vie dell’antico borgo diamantese, importanti artisti della scena contemporanea si intercaleranno nel tessuto urbano per donare n

See more details
La Via degli Etruschi, un itinerario dalle atmosfere antiche

  La Via degli Etruschi è un itinerario escursionistico dalle atmosfere antiche. Il percorso segue un antico tracciato, probabilmente utilizzato già in epoca etrusc

See more details
Francoforte, pausa relax nei “Cafè” all’aria aperta

Con la bella stagione, la tedesca Francoforte si riempie di tavolini e ombrelloni. I Cafè di Francoforte sono delle istituzioni per la città. Qui infatti la cultura del ca

See more details
Impressionisti di Philadelphia in mostra a Milano

  Gli Impressionisti sbarcano a Milano. Nella magnifica cornice del Palazzo, fino al 2 settembre 2018, in mostra "Impressionismo e Avanguardie. Capolavori dal Philadel

See more details
STUPINIGI SONIC PARK 25 giugno - 11 luglio 2018 Prima edizione del Festival Musicale nel Parco della Palazzina di Caccia di Stupinigi

  Stupinigi Sonic Park è il nuovo festival musicale dell’estate 2018 con una line up di richiamo internazionale, ospitato nel parco della Palazzina di Caccia di Stu

See more details
Marciana Borgo d’Arte, Festival di Arti Contemporanee all'Isola d'Elba

  Il borgo di Marciana è un piccolo paese situato nella parte montuosa dell’Isola d’Elba. Si tratta di un piccolo agglomerato urbano di antiche origini che tutt

See more details
Firenze Rocks, da domani tornano i grandi concerti al Parco delle Cascine

    Prende il via da domani la seconda edizione di Firenze Rocks il più importante festival italiano e uno tra i più prestigiosi in Europa, che continuer

See more details
A giugno Città della Pieve diventa un quadro floreale

  I fiori sono colori, profumi, bellezza, ma nello splendido borgo di Città della Pieve i fiori saranno anche un gustosissimo piatto da assaporare in modi diversi in oc

See more details
I Papi dei Concili ai Musei Capitolini

In occasione della canonizzazione di Paolo VI, annunciata da Papa Francesco per il prossimo mese di ottobre, dal 17 maggio al 9 dicembre 2018 le sale terrene dei Musei Capit

See more details
Ferrara sotto le Stelle 2018, l'appuntamento con la musica nel Cortile Estense

  La città di Ferrara è una tappa imperdibile per tutti coloro che amano l'arte, la cultura, la natura e la buona cucina, e da 22 anni anche sede di uno dei più fam

See more details

La rivista

A giugno Città della Pieve diventa un quadro floreale

 

INFIORATA CITTA DELLA PIEVE PG
I fiori sono colori, profumi, bellezza, ma nello splendido borgo di Città della Pieve i fiori saranno anche un gustosissimo piatto da assaporare in modi diversi in occasione della 53esima edizione dell’Infiorata, organizzata dai contradaioli del Terziere Casalino in
omaggio al loro Patrono San Luigi Gonzaga.
Arte, storia e antiche tradizioni, un mix irresistibile che ogni anno dà vita a uno spettacolo di incomparabile bellezza. Da Porta Sant’Agostino sino ai piedi della Cattedrale in piazza del Plebiscito, un tappeto floreale di oltre 900 metri quadrati trasformerà Città della Pieve in un tripudio di colori e profumi: l’appuntamento è fissato per il 23 e 24 giugno nella splendida località umbra, dove tutto è già pronto.
Un evento che - proprio nell’anno del Giubileo Straordinario in onore del Santo -  si annuncia ancora più straordinario del solito e ricco di appuntamenti collaterali, che dal 14 al 23 giugno animeranno questo luogo magico: a Città della Pieve quello con l’Infiorata
rappresenta da oltre mezzo secolo il primo appuntamento dell'estate, dove per l’occasione le lumache al pizzico e il cinghiale al dragoncello domineranno le tavole allestite per l’occasione.
Già da diversi mesi i contradaioli sono al lavoro per la raccolta e la preparazione dei fiori da utilizzare nel momento clou della festa: il tema scelto per l’edizione 2018 dai maestri infioratori e realizzato dall'artista pievese Andrea Bittarello sarà “La musica”, un viaggio immaginario tra i volti più noti del panorama italiano e internazionale; le note faranno da filo conduttore dell’intero evento, perché sia nella notte di sabato 23 che nel pomeriggio di  domenica 24 i visitatori saranno accompagnati lungo il percorso da armonie musicali.
Grande spazio sarà dato, come di consueto, alla gastronomia del territorio.
La Taverna del Barbacane (aperta tutte le sere ad eccezione del 20 e del 24 giugno) è pronta a solleticare il palato dei propri affezionati clienti con i piatti della tradizione come le “lumache al pizzico”, ovvero le chiocciole di terra servite con uno stuzzicante e
segretissimo pizzico di pomodoro: una ricetta che è diventata l’emblema della taverna e che richiede un lungo lavoro di preparazione; oppure il cinghiale al dragoncello, uno spezzatino di carne di cinghiale molto ricco di aromi scelto dai palati più sofisticati, il cinghiale allo spito e le carni cotte alla brace del camino, da sempre simbolo del punto di ristoro allestito nell'incantevole scenario degli Orti del Palazzo Vescovile.
Tra gli altri eventi in programma spiccano, il 16 e 17 giugno, l’esposizione interregionale di giochi Lego e, sempre il 17, la discesa nel pozzo del Casalino a cura del Gruppo Speleologico del CAI di Perugia. Giovedì 21 è in programma “Il gusto dei fiori”, una particolare cena a base di essenze e fiori, mentre il 23 e il 24 giugno tornerà l’appuntamento con il mercato di prodotti artigianali e florovivaistici nelle vie e nelle piazze del terziere; il tutto senza dimenticare e il concorso “Città fiorita” che per tutta la durata della manifestazione renderà magico ogni balcone, finestra e vicolo del centro storico.
Assistere all’Infiorata rappresenta una buona occasione anche per scoprire le bellezze di Città della Pieve, dove meritano una vista la chiesa di Santa Maria dei Bianchi con l’affresco raffigurante “L'adorazione dei Magi”, la Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio,
la Rocca e Palazzo della Corgna. Appena fuori le    mura sorge l’antica chiesa di S.Francesco, risalente dal XII Secolo, che conserva la famosa tavola del Pomarancio “La Pentecoste”: da settantadue anni la chiesa è divenuta il primo santuario italiano dedicato
alla Madonna di Fatima, e nell'oratorio adiacente è conservato l'affresco “La Crocefissione di Gesù” di Jacopo di Mino detto “Il Pellicciaio”. Nell’ottobre del 2015, inoltre, nel territorio comunale è stata scoperta una meravigliosa tomba etrusca: datata tra la fine del IV sec. a.C. e gli inizi del III sec. a.C., la Tomba di Laris - com’è popolarmente definita per via del nome del proprietario scolpito sul sarcofago principale - è costituita da una camera sepolcrale completamente scavata nel terreno argilloso a cui si accede tramite un lungo corridoio di 12 metri; al suo interno sono stati rinvenuti, insieme agli oggetti di corredo, due grandi sarcofagi monumentali in arenaria e travertino e tre urne cinerarie in marmo alabastrino sui cui coperchi sono scolpiti i defunti a banchetto, conservati presso il Museo Civico-Diocesano di Santa Maria dei Servi. Ma è tutta Città della Pieve, adagiata a 500 metri di altezza su un colle che domina la Val di Chiana e il Trasimeno, a conservare tesori di grande valore a partire dalle opere del suo figlio più illustre, Pietro Vannucci detto Il Perugino.

Per saperne di più:

www.cittadellapieve.org
Data – 14/23 giugno
Località – Città della Pieve (Perugia)

 

Augsburg - Augusta patrimono Unesco con i suoi canali

augusta canali
I canali e il sistema di gestione delle acque di Augsburg hanno ottenuto lo status di patrimonio mondiale dell'UNESCO

La richiesta della città di Augsburg di diventare patrimonio mondiale dell'UNESCO ha avuto successo. Lo storico sistema di gestione idrica di Augsburg è sempre stato all'avanguardia, fin dal 1416, con la sua separazione tra acqua potabile e fognaria. Il fatto che Augsburg abbia un ruolo pionieristico nell'ingegneria idraulica è stato ora confermato dagli esperti. L'ingegnoso sistema dei canali dei fiumi Lech, Wertach e Singold, è stato realizzato affinché le acque raggiungessero l'intera città. Molti sono i canali, le vie d'acqua, le fontane, i ponti (più di 500) e le stazioni (22) del sistema idrico che è possibile visitare ad Augsburg. La storia della città è stata modellata dall'acqua nel corso dei secoli. L'abbondanza di acqua è storicamente una delle ragioni principali del primo boom economico della città. I cittadini di Augsburg hanno rapidamente compreso come utilizzare l'acqua. Per esempio gli artigiani che utilizzavano i mulini ad acqua per generare energia, come per l'approvvigionamento di acqua potabile e la lavorazione degli alimenti. Per questi motivi le artistiche fontane, la gestione dell'acqua potabile, l'energia prodotta dal sistema idrico e la magistrale costruzione degli impianti, sono i quattro pilastri che hanno permesso ad Augsburg di diventare sito patrimonio mondiale dell'UNESCO. Numerose sono le sfide che questo riconoscimento comporta per la città di Augsburg dal punto di vista turistico e promozionale.
augusta
Per questo importante avvenimento, il Regio Augsburg Tourismus ha organizzato una serie di interessanti eventi, tra i quali gli "Augsburger Wassertage" (ogni prima domenica del mese), per poter visitare i luoghi e gli edifici diventati patrimonio dell'UNESCO. I visitatori avranno l'opportunità di visitare la città con i suoi musei e con i numerosi monumenti, i canali, le tre fontane in stile rinascimentale italiano, l'acquedotto e la stazione di sollevamento dell'acqua, chiamata "Wasserwerk am Roten Tor". Da non dimenticare che Augsburg ospita più di cento fontane, grandi e piccole. Nei periodi caldi dell'estate sono tradizionali luoghi d'incontro, dove i cittadini di Augsburg si danno appuntamento per passare una rinfrescante e piacevole giornata.
 
Per saperne di più:
E' possibile trovare i programmi dei tour e degli eventi nel sito www.augsburg-tourismus.de o nel sito www.wassersystem-augsburg.de
 

Concerto all'alba: passaggio dalla notte al giorno in musica al Ravello Festival

Ravello

Al Ravello Festival, come da tradizione, ritorna l’attesa musica all’alba. Ritorna accompagnando il passaggio dalla notte al giorno in un appuntamento che offre un’emozione unica per il lento apparire della luce e poi del sole dietro la barriera montana a precipizio sul Golfo.
Appuntamento di spicco nel programma del Ravello Festival 2019 sarà, come di consueto, il celebre Concerto all’Alba (h5.00), che quest’anno si terrà l’11 agosto e sarà affidato alle sapienti mani del direttore Lorenzo Passerini che dirigerà l’Orchestra filarmonica “Giuseppe Verdi” di Salerno nell’esecuzione di musiche di Puccini, Stravinskij, Mussorgsky sul palco dello splendido giardino di Villa Rufolo. Soggiornare nel lusso dell’Hotel Santa Caterina di Amalfi renderà indimenticabile quest’esperienza unica e davvero suggestiva.
 
"Ho trovato il giardino incantato di Klingsor!" così esclamò Richard Wagner nel 1880 quando entrò nel giardino di Villa Rufolo a Ravello, sopra Amalfi. Villa Rufolo è situata su un terrazzo naturale, posto a circa 340 metri sul livello del mare, che domina il golfo di Salerno. Intorno al complesso di edifici vi è un lussureggiante giardino dovuto alla passione botanica di Francis Nevile Reid: un giardino ricco di piante esotiche, fiori, palme, pini e cipressi. Da qui l'ispirazione e il vero e proprio impulso già nel 1953 di fondare il primo Festival Musicale di Ravello, uno dei più antichi festival musicali d'Europa. La magia di questo Festival è dovuta sia alla bellezza del paesaggio e al suo palcoscenico naturale che, come una nuvola nel cielo, si sporge sulla roccia a circa 15 metri di altezza, sia al fatto che su questo palco si riuniscono le migliori orchestre con i migliori artisti in un'incantevole connubio tra arte e musica. Da oltre cinquant’anni, i concerti del Ravello Festival sono il più antico d’Italia dopo il Maggio Musicale Fiorentino. Fra tutte le rappresentazioni del Festival quella più suggestiva è senz'altro il Concerto all'alba. Il risveglio del giorno e della mente accompagnato dalla più bella musica classica regalerà ad ognuno un sentimento di gioia indescrivibile che mai farà dimenticare Ravello in ciascuno degli spettatori.
 
Lo spazio per costruirvi il palco fu individuato nell’area del Belvedere, prospiciente al mare e costituita da un torrione dalla cui sommità dipartono simmetricamente due scale che consentono di superare il dislivello di circa cinque metri e di raggiungere un terrapieno largo circa sei metri. Questo, a sua volta, è collegato alla parte sottostante dei giardini mediante scale e rampe di accesso.
Il palco è realizzato “nel vuoto”: la struttura tubolare poggiata sul terrazzamento sottostante si innalza per quindici metri fino a raggiungere il livello dei giardini. Ciò conferisce al palcoscenico un aspetto di leggerezza, quasi si librasse nell’aria. C’è chi sostiene che più che un palco sia “una nuvola nel cielo, sulla quale ci sono appoggiati degli angeli”.
 
Per la prima volta quest’anno il programma della 67ma edizione del Ravello Festival, curato in collaborazione con il Teatro di San Carlo di Napoli, partner istituzionale della Fondazione Ravello, offre la possibilità di apprezzare in un’unica stagione il suono e la personalità di prestigiose compagini orchestrali italiane.
 
Per saperne di più:
www.ravellofestival.com
 

Con "Creattiva" Bergamo capitale del bricolage

Creattiva primavera

Dal 7 al 10 marzo e poi si raddoppia dal 6 al 9 ottobre con l’edizione autunnale.


La kermesse organizzata da Ente Fiera Promoberg dedicata alle arti manuali, all’hobbistica e al bricolage, con l’edizione spring taglia in splendida forma il traguardo della 22a edizione a Bergamo, con il consueto pienone di espositori e un ricco calendario di eventi collaterali (oltre un migliaio) che fanno la gioia delle decine di migliaia di appassionate pronte a raggiungere Bergamo con ogni mezzo da ogni zona dell’Italia e anche dall’estero.

Sono 15mila i metri quadrati (tutti al coperto) del polo fieristico di Bergamo dedicati a Creattiva spring 2019. 258 le imprese, in rappresentanza di 16 regioni italiane e 8 paesi stranieri. La Lombardia si conferma la regione con più espositori: 103 imprese provenienti da 8 province, tra le quali si distingue quella di casa, la più numerosa in assoluto, con 35 imprese targate Bergamo.

Anche quest’anno tra gli stand le appassionate troveranno tutto quanto serve per realizzare anche i lavori più complicati. Dal ricamo al patchwork, dai lavori d’ago alla bigiotteria, dalla cucina creativa alle lavorazioni con il feltro, passando per un ventaglio di proposte da passarci giornate intere, quali trompe l’oeil, stencil, stamping, soft glass, pittura, decorazione ceramica, candele, arredo country, saponi, giochi, miniature, bambole, didattica per l’infanzia, composizioni floreali e tanto altro ancora,

L’edizione primaverile di Creattiva presenta Master Beads, evento imperdibile per tutte le appassionate di bigiotteria di alta qualità, giunto al terzo appuntamento. Quattordici note designer creative conosciute in tutto il mondo si danno appuntamento a Bergamo per l’evento più importante del settore nel nostro paese.

A conclusione degli attesissimi corsi, Master Beads presenta un fashion show in programma domenica 10 marzo alle ore 16 presso la sala Caravaggio della Fiera, in collaborazione con l'ISTITUTO DI MODA LUISA SCIVALES – ITALIAN FASHION SCHOOL di Bergamo (www.luisascivales.com). L’happening del “fai da te” al femminile è sostenuto dagli storici sponsor e partner: UBI Banca, Camera di Commercio di Bergamo, Credito Bergamasco Banco BPM.


Per il pubblico di Creattiva saranno come sempre in funzione durante l’apertura della manifestazione le navette gratuite targate Promoberg con tragitto A/R Fiera-Stazione FS di Bergamo e Fiera-Aeroporto BGY Orio al Serio.  Chi raggiunge Bergamo per la prima volta resterà incantato dalla vista inaspettata di Città Alta, arroccata sui Colli e della moderna Città Bassa che si sviluppa ai suoi piedi.Il fascino di Bergamo è dato dall’alternanza armonica di vivaci borghi, antichi quartieri con sontuosi affacci, importanti luoghi di fede riccamente decorati, moderne vie dello shopping, angoli verdi dove sostare per una pausa e dolci colli per passeggiare nella quiete della natura. Per informazioni sulla città di Bergamo, visita il sito WWW.VISITBERGAMO.NET
Chi fosse interessato ad abbinare alla giornata in fiera a Creattiva la visita all’affascinante città di Bergamo, o avere informazioni su dove alloggiare e mangiare a prezzi convenzionati, invia una mail a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. .


Per INFORMAZIONI sulla Fiera:

ENTE FIERA PROMOBERG
Via Lunga snc - c/o Fiera Bergamo
24125 Bergamo
Tel. +39 035 32 30 911 - Fax +39 035 32 30 910

Ingresso a pagamento:
€ 10 intero,
€ 8 ridotto (acquisto online),
€ 5 oltre 65, da 10 a 13 anni e per gruppi oltre le 25 persone, disabili autonomi
Biglietto gratuito per disabili non autosufficienti e bambini fino a 9 anni compiuti
Sito: http://www.promoberg.it

 

È tempo di Cultura in Slovenia!

d.-wedam-tromostovje-2010-1

Per migliaia di anni la Slovenia ha rappresentato un crocevia di nazioni e un melting pot di ispirazione naturale e culturale, dalle Alpi al Mediterraneo, dal Carso alla Pianura Pannonica, dove sono state create alcune delle più grandi meraviglie del genere umano e della natura. Una meta ideale per Pasqua 2018!

I TESORI PIÙ ANTICHI DEL MONDO
Il primo strumento musicale conosciuto al mondo, è un importante contributo sloveno alla storia della musica. Il flauto costruito in osso d’orso, trovato nella grotta Divje Babe, è l'unico flauto al mondo creato e utilizzato dall'uomo di Neanderthal. Gli archeologi credono lo strumento risalga a circa 60.000 anni fa! Questo prezioso reperto di rilevanza mondiale è ospitato nel Museo Nazionale della Slovenia (Narodni muzej Slovenije). Sarà per questo che il paese ha uno degli istituti musicali professionali più antichi d'Europa, l'Accademia Philharmonicorum, dove tra gli altri componeva e dirigeva anche il famoso Gustav Mahler?
 
L'esplorazione della cultura palafitticola della palude di Lubiana (Ljubljansko barje) condusse gli archeologi alla scoperta della ruota di legno con asse più antica del mondo - risalente a oltre 5.000 anni fa. La plurimillenaria cultura delle palafitte è iscritta nella lista del patrimonio Unesco. Dal 2018 è possibile vedere la ruota, che sorprende per la sua elaborazione creativa, alla nuova mostra permanente nel Museo civico di Lubiana.
 
PATRIMONIO DELL’UNESCO IN SLOVENIA
La più antica città mineraria slovena, Idrija, è patrimonio UNESCO grazie alla seconda miniera di mercurio più antica del mondo, operativa per oltre 500 anni. "Anthony's Main Road" è uno dei più antichi ingressi in miniera conservati al mondo, che porta ad oltre 700 chilometri di gallerie sotto il pittoresco centro storico, da cui sono state estratte oltre 147.000 tonnellate di mercurio. Ma altre gemme slovene vantano il titolo di patrimonio mondiale dell'UNESCO: le grotte di San Canziano, un regno di stalattiti e stalagmiti, è un monumento unico con il canyon sotterraneo più profondo d'Europa. E ancora la palude di Lubiana legata all’antica civiltà palafitticola, la “Passione di Škofja Loka”, rappresentazione storica che si tiene ogni 6 anni nel centro medievale della città e che coinvolge più di 900 membri della locale compagnia teatrale, e infine la foresta vergine di Krokar con il Monte Nevoso.
 
L'ARCHITETTURA UMANISTICA SENZA TEMPO DI JOŽE PLEČNIK
La riprogettazione di Plečnik del centro della capitale Lubiana è uno dei più grandi monumenti architettonici dell'Europa del 20° secolo. Jože Plečnik ha lasciato il segno in tutta la Slovenia, con uno stile innovativo ma senza tempo. Ispirato al design armonioso dell'antichità, ha saputo combinare elementi classici e materiali locali, consentendo una pianificazione urbana sostenibile. Grande seguace di antichi ideali, concepì appositamente una città adattata ai bisogni fisici e spirituali. Il modo migliore per conoscere il lavoro di Plečnik a Lubiana è fare una passeggiata, come lo stesso architetto amava fare: nel cuore di Lubiana, i famosi Tre Ponti attraversano il fiume Ljubljanica, e solo a pochi passi inizia una serie di portici sul mercato coperto. Da non perdere il Križanke Theatre estivo all'aperto, uno dei luoghi più affascinanti della Slovenia. I progetti di Plečnik a Lubiana, oltre a quelli che l’architetto realizzò nella città di Praga, sono candidati per l'ingresso nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.
 
CITTÀ ANTICHE DAL PROFUMO ROMANTICO
Numerose città slovene hanno un'anima romantica. Il ricco patrimonio culturale e storico ha dato a queste città un carattere affascinante. Le mura medievali conservate proteggono ancora antiche usanze e tradizioni, arti e mestieri tradizionali, così come i piatti tipici sloveni. Le città antiche della Slovenia hanno toccato la preistoria e l'epoca romana, il Medioevo, il barocco e l'era moderna. Assicurati di fermarti a Capodistria, pieno di fascino veneziano, destinazione d'eccellenza europea di quest'anno. O a Kranj, la capitale delle Alpi slovene, oppure ancora a Novo mesto, meraviglia archeologica tra le colline vinicole.
 
I LUOGHI ICONICI DELLA CULTURA SLOVENA
I luoghi iconici della cultura slovena sono noti per la loro ricca storia e tradizione. Lubiana, la capitale della Slovenia, è stata ricostruita dal famoso architetto Jože Plečnik come una città verde a misura d'uomo. Bled offre una vista perfetta su di un incantevole lago alpino, al centro del quale sorge una piccola isola con la sua chiesetta gotica. Pirano, un'incantevole cittadina mediterranea dall'architettura veneziana, è orgogliosa delle sue saline con 700 anni di tradizione. Celje è la città dei conti, la più famosa dinastia nobile della storia slovena, che ha eretto il più grande castello medievale del paese. Maribor, la seconda città slovena più grande, ospita Stara Trta, la vite più antica del mondo. La scuderia di Lipica è la più antica al mondo conosciuta per l'allevamento continuo di cavalli aristocratici lipizzani. Ptuj, la città più vecchia del paese, ospita la cantina vinicola più antica, con un archivio datato 1917, ed è nota per la maschera carnevalesca del Kurent, dal 2017 patrimonio intangibile dell'UNESCO.

 

Page 1 of 5

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information