Il 9 giugno in Friuli festa dei Cjarsòns, la tradizione della Carnia

Domenica 9 giugno 2019 a Sutrio, festa golosa fra i monti del Friuli per conoscere gusti, forme ed ingredienti di questa sorta di gustoso raviolo carnico che vanta oltre 50 variazioni Hanno radici

See more details
Gemme di Gusto lungo la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino

    Gemme di Gusto lungo la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino    Conto alla rovescia per la nona edizione di Gemme di gusto, l’ormai tradizionale appuntamento c

See more details
Chianina e Syrah Savoir-vivre in chiave Toscana

   Torna dal 12 al 14 aprile a Cortona la quarta edizione di“Chianina & Syrah” che unisce in un importante sodalizio gastronomico due eccellenze del territorio toscano: i grandi vin

See more details
Domenica 24 marzo Ski&Wine sulla Marmolada

Emozionanti discese sugli sci e pause di gusto Conto alla rovescia per la terza edizione consecutiva di Ski&Wine. Domenica 24 marzo 9 le cantine e 12 i rifugi Marmolada – Move to the top ch

See more details
Dal 19 al 21 ottobre Seppia protagonista ad Ostia

di Rossella Barbetti L'associazione Ostia Ristora presenta la prima edizione della Sagra della Seppia che avrà luogo nei giorni 19, 20, 21 ottobre 2018 presso il Camping Roma Capitol nel cuore del

See more details
Eurochocolate Perugia 2018

di Rossella Barbetti  Sarà un Eurochocolate con l’argento vivo addosso la venticinquesima edizione del Festival Internazionale del Cioccolato che si terrà a Perugia dal 19 al 28 Ottobre 20

See more details
Sciocolà Modena: cacao passion

Prodotti golosi e innovativi, show per grandi e piccini e il maestoso Louvre di cioccolato a cura di CNA Modena e SGP Events Scritto come si pronuncia: Sciocolà. Ovvero, semplicemente, cioccol

See more details
Un tè con le farfalle

  Ricreando un “giardino impossibile” di 300mq all’interno dello splendido parco agroalimentare di FICO Eataly World, Un tè con le farfalle costituisce un percorso naturalisti

See more details
Un viaggio tra i sapori nascosti della Laguna Veneta in Houseboat

Alla ricerca dei Baccari e delle Osterie più vere, fuori dai percorsi turistici, navigando lungo fiumi e canali con Houseboat.it.La Laguna Veneta riserva tesori nascosti, che si rivelano solo a chi l

See more details
Festival internazionale del Cibo da Strada e dei Mercati al via a Trapani

di Rossella Barbetti   Sapori, odori, colori, voci tipici dei Mercati fanno da atmosfera ad uno degli eventi gastronomici più apprezzati: Stragusto, il Festival del Cibo da Strada torna a Tr

See more details
A Grottaglie il Vino è Musica

di Rossella BarbettiIl 27 e il 28 luglio il percorso on the road a Grottaglie (TA). Dal 24 al 26 luglio anteprime dedicate alla gastronomia dell’orto, al blind tasting e a workshop scientifici La

See more details
Cucina greca ad alta quota con Aegean Airlines

Gli chef stellati Lefteris Lazarou, Christoforos Peskias e Stelios Parliaros creano il nuovo menu per la Business Class di AEGEAN, mentre il Master of Wine Konstantinos Lazarakis consiglia i vini da

See more details
A Grado le cene spettacolo di Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori

di Rossella Barbetti Visto il grande successo delle passate edizioni, che hanno richiamato ogni volta un foltissimo pubblico raffinato ed elegante, Friuli Venezia Giulia Via dei Sapori ha deciso di

See more details

La rivista

Il 9 giugno in Friuli festa dei Cjarsòns, la tradizione della Carnia

Cjarsons-di-Ligosullo-696x522

Domenica 9 giugno 2019 a Sutrio, festa golosa fra i monti del Friuli per conoscere gusti, forme ed ingredienti di questa sorta di gustoso raviolo carnico che vanta oltre 50 variazioni

Hanno radici lontane ed esotiche i Cjarsòns, sorta di golosi ravioli, piatto simbolo della Carnia, intatte montagne friulane le cui valli sono state solcate da tempo immemorabile da commerci, passaggi di persone, culture ed idee dal mare Adriatico ad Oltralpe, verso le attuali Carinzia e Baviera.
La loro origine è legata ai cramârs, i venditori ambulanti di spezie che, dal ‘700, attraversavano a piedi le Alpi per vendere nei paesi germanici la loro preziosa ed esotica mercanzia acquistata a Venezia e riposta nella crassigne, una sorta di piccola cassettiera di legno che portavano a mo’ di zaino sulle spalle. Quando tornavano a casa, era festa grande e le donne preparavano i Cjarsòns, agnolotti di pasta di patate con ripieno a base di ricotta impastata con una ricchissima varietà di ingredienti: spezie, frutta secca, uva sultanina, aromi orientali, erbe aromatiche…quanto insomma rimaneva sul fondo dei cassetti della crassigne.
Ancora oggi in Carnia moltissime sono le ricette dei Cjarsòns, il cui ripieno varia non solo da paese a paese ma anche da famiglia a famiglia; se ne contano oltre 50 variazioni. Ogni massaia, ogni ristorante ne ha la propria, utilizzando al meglio la dispensa e abbinando alle spezie ingredienti freschissimi quali mele, patate, spinaci, uvetta, mentuccia, erbe primaverili. Tocco finale, il condimento: una semplice spolverata di scuete fumade (ricotta affumicata) e ont (burro fuso).

A questa golosità è dedicata in giugno ogni anno a Sutrio (incantevole borgo ai piedi del monte Zoncolan) la festa “I Cjarsòns, la tradizione della Carnia”. Quest’anno l’appuntamento è per domenica 9 giugno. Passeggiando fra le 10 isole di degustazione allestite negli angoli più caratteristici del paese, si potranno gustare i sapori inconsueti di questa pietanza e conoscere le diverse anime che caratterizzano un cibo d’origine sicuramente povera, ma complesso e ricco d’ingredienti quanto un piatto di alta ristorazione. 10 paesi, in rappresentanza di tutte le vallate della Carnia, proporranno ciascuno la propria ricetta tradizionale. Si potranno così degustare cjarsòns salati o dolci, insaporiti da erbe primaverili o da piccole scaglie di cioccolato, con melissa e cipolla oppure con pere secche e carrube, accompagnati ai più pregiati vini di grandi aziende friulane, selezionati per l’occasione.
Per vivere a pieno la festa, si può alloggiare a Sutrio a Borgo Soandri, l’albergo diffuso con le stanze (o meglio mini appartamenti con cucina arredati di tutto punto) ricavate dalla ristrutturazione di antiche case del paese. Per l’occasione, è stato messo a punto un Pacchetto weekend Festa dei Cjarsòns (info: www.albergodiffuso.org)

Per saperne di più:
www.prolocosutrio.com

 

Gemme di Gusto lungo la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino

GEMME DI GUSTO

 

 

Gemme di Gusto lungo la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino
   

Conto alla rovescia per la nona edizione di Gemme di gusto, l’ormai tradizionale appuntamento che la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino organizza per omaggiare l’arrivo della bella stagione, tra aperitivi, degustazioni e passeggiate nella natura.
Uscire all’aria aperta, respirare a pieni polmoni l’aria frizzante della primavera, lasciarsi riscaldare dai raggi di sole che illuminano la giornata, passeggiare in mezzo ai campi in fiore, degustare le primizie, farsi coccolare da un buon calice di vino in attesa del tramonto. Sono solo alcune delle emozioni che si potranno vivere nel corso di Gemme di gusto , calendario di iniziative con cui la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino dà il suo benvenuto alla primavera.
L’appuntamento è dall’1 al 5 maggio lungo tutto il Trentino – dalla Piana Rotaliana alla Vallagarina, dal Lago di Garda alla Valle di Cembra, passando per Trento – tra trekking, visite guidate, incontri con i produttori e degustazioni che coinvolgono oltre cinquanta soci dell’Associazione.
Si inizia mercoledì 1 maggio, con Passeggiate a Calendimaggio  a Nogaredo, due trekking alla scoperta del territorio accompagnati da degustazioni guidate. Il primo appuntamento è alle 9.30 e si snoda tra i viottoli della campagna che circondano il Comune di Nogaredo, con visita al suggestivo Castel Noarna e assaggio dei vini qui prodotti e delle mele La Trentina. Il secondo, alle ore 14.00, è orientato alla ricerca dei toponimi locali e si concluderà presso Relais Palazzo Lodron, con degustazione guidata delle grappe e liquori della Distilleria Marzadro.
Il giorno seguente, giovedì 2 maggio, è in programma I segreti della Natura, a San Michele all’Adige. Una serata, con inizio alle ore 19.00, presso la scenografica Cantina Storica Rotari, alla scoperta delle erbe spontanee e degli asparagi di Zambana di As.T.A. e del loro utilizzo in cucina, grazie alle proposte speciali firmate da Ristorante Da Pino. Il tutto abbinato ai vini Mezzacorona e agli spumanti Rotari Trentodoc.
Giovedì 2 e venerdì 3 maggio, dalle 9.00 alle 19.00, ad Ala, è invece la volta di Enotour di Primavera , iniziativa organizzata da Borgo dei Posseri per conoscere i sentieri che attraversano l’azienda passeggiando tra i vigneti. Alla partenza si riceverà un calice, un cestino da pic-nic con i prodotti di Salumeria Belli e Caseificio di Sabbionara e una cartina, grazie alla quale poter seguire in autonomia un percorso “multisensoriale” all’interno di spazi organizzati chiamati isole, ognuna dedicata ad un determinato vino e posizionata accanto alla relativa vigna.
Nelle stesse due giornate, ma a Lavis, dalle 15.00 alle 19.00, si svolge Bianco, giallo e rosso , degustazione dei sapori primaverili della Piana Rotaliana: Trentodoc, Sauvignon Bianco Classico e Pinot Nero di Cantina La Vis e Valle di Cembra in abbinata agli asparagi bianchi di Zambana di As.T.A. – Asparagicoltori Trentini Associati, ai formaggi del Trentino e ai salumi di Arturo Paoli Specialità Alimentari, per un perfetto abbinamento non solo di gusto ma anche di colore.
Venerdì 3 maggio, a Villazzano di Trento, dalle 16.00 in poi, è in programma A spasso con gli alpaca . Partendo dall’enoteca Stappo alla Regola si potrà passeggiare in compagnia di questi curiosi animali alla scoperta del giardino storico di Villa del Mersi. Un percorso che si conclude con una salutare merenda a base di yogurt, mele La Trentina, pane di Panificio Moderno con confetture e, per gli adulti, Trentodoc Mas dei Chini in abbinamento a stuzzichini.
Frizzante finale di serata, invece, con Spumanti Metodo Classico : alle ore 20.00, a Riva del Garda, Agraria Riva del Garda propone una serata dedicata a scoprire i segreti che si nascondono dentro un calice di bollicine, tra degustazioni pratiche e qualche pillola tecnica. Il tutto accompagnato da sfiziosi finger food a base di prodotti di stagione di Azienda Agricola Il Leprotto Bisestile, As.T.A. – Asparagicoltori Trentini Associati e Molino Pellegrini.

Sabato 4 maggio l’appuntamento è alle 14.30 a Grumes di Altavalle per Bimbi in spalla , passeggiata enogastronomica dedicata alle famiglie con bimbi più e meno piccoli. Accompagnati da una guida specializzata della Rete delle Riserve Alta Val di Cembra – Avisio, si attraverseranno i boschi e i sentieri del territorio, con partenza dal Green Grill – Info e sapori. Durante il percorso saranno allestiti alcuni punti di ristoro grazie alla collaborazione con Azienda Agricola Bio Giove Officinali, Azienda Agricola Pojer e Sandri, La Trentina e Macelleria Zanotelli.
Sabato 4 e domenica 5 maggio, alle ore 10.00 e alle ore 15.00, la Cantina Donati Marco di Mezzocorona aspetta tutti gli appassionati per Degustazione nel vigneto , un’iniziativa nata per festeggiare i 155 di fondazione dell’azienda, nell’ambito della quale si potranno visitare il vigneto centenario di Teroldego, la cantina sotterranea di fine ‘800 e la barricaia. Non mancherà la degustazione finale nel vigneto dei vini in abbinata a prodotti di Macelleria Paolazzi e di Panificio Moderno.
Domenica 5 maggio, a partire dalle 11.30, a Palù di Giovo torna Baiti en festa , suggestivo trekking enogastronomico di 5 km tra le baite di campagna e i muretti a secco del comune di Giovo, alla scoperta dei sapori del territorio, tra canti della tradizione montanara e laboratori per bambini a cura de Il Girasole. Dieci tappe, dall’antipasto al dolce, con prodotti a “km zero” serviti dai produttori stessi, tra cui Azienda Agricola Bio Giove Officinali, Cembra cantina di montagna, La Trentina, Macelleria Zanotelli, Maso Franch, Villa Corniole e Zanotelli. All’arrivo, concerto di musica italiana a cura del gruppo Stella.
La rassegna si chiude infine con A teatro in Cantina , proposta attraverso cui la Bottaia della Cantina Endrizzi di San Michele all’Adige si trasforma in teatro con l’opera “La conquista della felicità – dialogo tra Bertrand Russel e Cassiopea”, curata da Trentino Spettacoli. L’appuntamento è alle ore 18.00. Al termine della performance, il Ristorante Da Pino e il Panificio Tecchiolli cureranno il rinfresco, in abbinata ai vini di Cantina Endrizzi e alle mele La Trentina.
Attività dunque perfette per tutta la famiglia, ma anche per gruppi di amici o coppie in cerca di un po’ di natura e relax, degustando le eccellenze enogastronomiche che un territorio come il Trentino riesce ad offrire.
Gemme di gusto fa parte del calendario di manifestazioni enologiche provinciali denominato #trentinowinefest e viene organizzata grazie al contributo de La Trentina, BIM dell’Adige, Comunità della Vallagarina.

Per saperne di più:
www.tastetrentino.it/gemmedigusto

 

Eurochocolate Perugia 2018

eurochocolate-cioccolato

di Rossella Barbetti 

Sarà un Eurochocolate con l’argento vivo addosso la venticinquesima edizione del Festival Internazionale del Cioccolato che si terrà a Perugia dal 19 al 28 Ottobre 2018. D’argento come le nozze che l’evento festeggia quest’anno con la sua storica location, Perugia, Città del Cioccolato. Qui, infatti, il dolce festival ha mosso i primi passi il 23 Ottobre 1994, quando si è svolta la giornata inaugurale della prima edizione.

Hanno già garantito la loro presenza l’artigiano del cioccolato torinese Guido Gobino, maestro nel coniugare tradizione e innovazione nella creazione di nuovi prodotti, ma anche Andrea Slitti che, partendo dalla piccola torrefazione di famiglia a Monsummano, in Toscana, è diventato uno dei più importanti cioccolatieri artigianali al mondo. Non poteva mancare Pierpaolo Ruta, sesta generazione della famiglia Bonajuto e ambasciatore nel mondo del cioccolato di Modica. Per l’occasione, torneranno a Eurochocolate anche Enric Rovira, estroso cioccolatiere catalano, maestro di creatività e artista di un raffinatissimo design al cioccolato, Gianluca Franzoni, Presidente e fondatore di Domori, che ha dedicato la sua vita alla ricerca del cacao perduto fra le piantagioni del Sud America e Cecilia Tessieri, fondatrice di Amedei e prima donna a ricoprire nel mondo il ruolo di maître chocolatier.   

 

Principale attrazione dell’anno, sul palco della suggestiva Piazza IV Novembre, sarà la maxi scatola di cioccolatini di ben 4 metri, contenente 25 prelibatezze assortite di vero cioccolato. Un’originale istallazione voluta per ricordare che Eurochocolate è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita! Nei dieci giorni della manifestazione, grazie a un divertente gioco e golosi assaggi, si potranno infatti ripercorrere le principali e sorprendenti attrazioni che hanno fatto la storia della manifestazione. E come per ogni compleanno che si rispetti, ci sarà una festa in piena regola. È, infatti, fissato per il 23 ottobre 2018 lo special event interamente dedicato alla ricorrenza più golosa dell’anno. Per l’occasione, tutti coloro che festeggeranno i 25 anni sono invitati fin d’ora a scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. . A loro sarà dedicata la speciale maxi torta cioccolatosa ancora top secret e, insieme, spegneremo le 25 candeline.

 

Tra le nuove idee che caratterizzeranno l’edizione 2018 anche Sweet Moments, imperdibili secret event che si svolgeranno nel corso dei dieci giorni della manifestazione. Esibizioni di arte varia che prenderanno vita quando e dove meno il pubblico se lo aspetta. Ad annunciarli un messaggio veicolato sulle piattaforme social del Festival che ne anticiperanno di poco lo svolgimento.

 

Come ogni anno, i chocolovers potranno immergersi nel Chocolate Show, il più esteso emporio del cioccolato con oltre 6mila referenze di prodotti, proposti da più di cento firme del dolciario, artigianale e industriale, italiano e internazionale. Imperdibile, per ogni goloso che si rispetti, la ChocoCard, l’esclusiva carta servizi di Eurochocolate che dà diritto a speciali omaggi e sconti durante l’evento, sia sull’acquisto di prodotti negli stand del Chocolate Show, sia presso alberghi, ristoranti, bar, musei e altre strutture convenzionate, e che permette di partecipare al concorso con in palio centinaia di fantastici premi, a partire dall’ambitissima automobile. In omaggio con la ChocoCard anche il gadget ufficiale dell’edizione 2018: un originale zainetto e la tavoletta celebrativa dei 25 anni, firmata Costruttori di Dolcezze.

 

Per informazioni:

www.eurochocolate.com

Photo © Eurochocolate

 

Chianina e Syrah Savoir-vivre in chiave Toscana

chianina  

Torna dal 12 al 14 aprile a Cortona la quarta edizione di
“Chianina & Syrah” che unisce in un importante sodalizio gastronomico due eccellenze del territorio toscano: i grandi vini della Cortona DOC e la Chianina IGP
 
Dopo i successi delle passate edizioni, torna Chianina & Syrah l’attesa tre giorni per la valorizzazione di due simboli della Valdichiana nonché icone del buon vivere toscano: la pregiata razza Chianina e il Syrah. Un evento pieno di appuntamenti culinari, meeting, incontri culturali, musica, masterclass, showcooking, presentazione di attività artigianali e cene con la partecipazione di Chef stellati da tutta Italia.
 
L’evento, ideato e organizzato da Terretrusche Events e sostenuto dal Comune di Cortona e dai Comuni della Valdichiana aretina, con la preziosa collaborazione del Consorzio Cortona Vini, Strade del Vino, Associazione Amici della Chianina La Valle del Gigante Bianco, Associazione Cuochi Arezzo, ristoranti di Cortona, ha come obiettivo quello di presentare il “Buon Vivere” in Toscana, in una città come Cortona, già sede di tanti eventi di successo legati all'enogastronomia.
 
“Con questo e altri eventi sul territorio” dichiara Vittorio Camorri, Fondatore di Terretrusche, “vogliamo portare l’attenzione, non solo sulle produzioni locali come la Chianina e il Syrah, ma anche creare dei momenti di contaminazione tra grandi chef e realtà locali e soprattutto diffondere la cultura del Buon Vivere in terra toscana per incrementare i flussi turistici anche nei periodi di bassa stagione”. Momenti di incontro che hanno ormai finalità più ampie rispetto alla partecipazione in loco,  e cercano di mediare valori molto importanti legati alla gastronomia come il creare una rete di operatori che condivida la filosofia della tracciabilità e dell’utilizzo di prodotti della filiera corta. Un appuntamento questo di Chianina & Syrah che racconterà tutto questo in un programma ricco di personaggi e incontri interessanti.

PROGRAMMA
 
VENERDI' 12 APRILE

Cortona: Chiostro di Sant'Agostino
19:00 - 20:30 APERITIVO SUL CHIOSTRO
I grandi Chef italiani incontrano i grandi vini di Cortona
 
Cocktail a cura di Tuscher Bar e Aibes,
Special guest: Sabatini Gin
 
Cortona: Auditorium di Sant'Agostino
20:30   CENA DI GALA STELLATA
 
Il Gigante Bianco sposa la Principessa Syrah
 
Gli chef di Cortona ospitano i maestri del gusto:

Paolo Gramaglia - Ristorante President, Pompei, chef 1 Stella Michelin;
Silvia Baracchi - Ristorante Il Falconiere, Cortona, chef 1 Stella Michelin;
Umberto di Martino - Ristorante Florian Maison, Bergamo, chef 1 Stella Michelin;
Filippo Saporito - Ristorante La Leggenda dei Frati, Firenze, chef 1 Stella Michelin;
Sergio Mei - Four Seasons, Milano, executive chef;
Massimiliano Mandozzi - Casta Diva Resort, Blevio, executive Chef;
Shady Hasbun, chef ospite della Prova del Cuoco;
Emilio Signori - Locanda La Luna, Tirli, chef ospite della Prova del Cuoco;
Matteo Donati - Ristorante Donati, Castiglione della Pescaia, chef;
Marialuisa Lovari - Resort il Verreno, Ambra, chef dell'Equipe Alta Cucina Toscana;
Keoma Franceschi, chef dell'Equipe Alta Cucina Toscana;
Paolo Paciaroni - Relais Borgo Lanciano, Lanciano, executive chef;
Stefano Lorenzoni - Pasticceria Arte Dolce, Monte San Savino, pastry chef.
Sergio Dondoli: Gelatiere
 
 
Durante la serata saranno consegnati i premi "Buon Vivere Chianina & Syrah 2019" a grandi nomi che si sono distinti nel 2018 per essersi impegnati nella valorizzazione e comunicazione delle eccellenze di un territorio e serviti da sommelier AIS solo vini Syrah di oltre 20 cantine di Cortona.
Ospite d'onore: la cantina siciliana Tasca D'Almerita con i vini Syrah della Tenuta Sallier de la Tour.
Ospiti speciali: il sommelier Luca Martini, miglior Sommelier del mondo 2013, gli enologi Umberto Trombelli e Renzo Cotarella.
 
Musiche di OIDA, orchestra instabile di Arezzo.
Solo su prenotazione euro 65,00 a persona
 
SABATO  13 APRILE
 
10:30 - 19:00   MOSTRA DEGUSTAZIONE
Cortona Auditorium Sant'Agostino
 
Il vino Syrah, la razza Chianina, il buon vivere
Degustazioni di oltre 24 cantine produttrici del territorio di Cortona, abbinate a piatti proposti da ristoranti locali e chef aderenti. Ingresso € 15 con 3 degustazioni di Chianina e degustazioni vini libere.
 
08:30 - 12:00 
Camucia Piazza Chateauh Chinon Camucia
66° MOSTRA DEL VITELLONE BIANCO DELL'APPENIMO CENTRALE
 
Esposizione di oltre 100 bovini di razza chianina, animali da selezione iscritti al libro genealogico nazionale, vitelloni da macello e femmine da carne pregiata, degli allevamenti delle province di Arezzo e Siena.
La manifestazione coinvolge infatti gli allevamenti di tutte le vallate vicine: Valdichiana aretina e senese, Casentino e Valtiberina.
 
Cortona Auditorium Sant'Agostino
 
11:00 COOKING SHOW
 
Dimostrazione di cucina dello chef Sergio Mei dal 1969 Executive Chef del Four Season di Milano
 
La Chianina secondo Sergio Mei.
“Reinvento E Reinterpreto Ricette Tradizionali.
La Perfezione Non Esiste;
Ma Esistono Ricette Straordinarie”
Sergio Mei
 
12:00 – 12:30 TALK
Presentazione del libro: La Fiorentina
Osti, macellai e vini della vera bistecca. Di Aldo Fiordelli, giornalista e critico enogastronomico dell’Espresso e del Corriere della Sera, con la speciale partecipazione di macellai del territorio, Aldo Iacomoni, Macelleria da Aldo Monte San Savino, Franco neri, macelleria del Consorzio Agrario di Siena sede di Bettolle
 
12:30 - 14:30 DEGUSTAZIONE
Chianina & Syrah Experience
Pranzo sul Chiostro con Masterclass "Com'è la vera Fiorentina" secondo il critico enogastronomico Aldo Fiordelli, con dimostrazione di cottura della pregiata bistecca di razza Chianina con i grandi macellai della Valdichiana.
 
Cottura a vista della pregiata bistecca di razza chianina. Possibilità di degustare una bistecca da 1 kg con abbinati 3 vini del territorio di Cortona e 1 vino della cantina siciliana ospite Tasca d'Almerita.
 
12:00 - 14:30    SHADY'S BURGER for Chianina & Syrah
Direttamente dalla prova del cuoco lo Chef aretino ha creato uno speciale burger per la manifestazione. In anteprima  per Chianina e Syrah lo Shady's  Burger
 
panino al sesamo
chutney alle cipolle e Syrah
pomodoro
hamburger di Chianina IGP
valeriana
maionese all'Aglione
 
15:00 - 16:00 MASTERCLASS
Masterclass del wine blogger Francesco Saverio Russo
La poliedricità della Syrah di Cortona
Degustazione di 6 diverse espressioni del vino simbolo dell'areale cortonese.
 
16:00 - 17:00 TALK
Tavola Rotonda con l'esperta Roberta Garibaldi. Modera Luca Managlia di Identità Golose
 
Scopriamo insieme la ricetta del Turismo enogastronomico. La Chianina e il Syrah due eccellenze della Valdichiana.
Per il Rapporto sul Turismo Enogastronomico Italiano 2019 redatto da Roberta Garibaldi, la Toscana è anche la prima regione per numero di agriturismi (4.568), per numero di Strade del Vino e dei Sapori (22) e per numero di tour operator stranieri che la offrono al primo posto tra le proposte (il 72%), nonché la più prenotata su TripAdvisor per “tour gastronomici” e “tour enologici & degustazione vini”.
 
18:00 - 19:00 MASTERCLASS
Masterclass del wine blogger Francesco Saverio Russo
Cortona in Rosa - Sfida impossibile o scommessa vincente? - Degustazione di 6 vini rosati fermi da uve Syrah.
Durante tutta la giornata degustazioni sensoriale di musica e vino con OIDA - orchestra instabile di Arezzo.
 
 
DOMENICA 14 APRILE
 
10:30 - 19:00 MOSTRA
Il vino Syrah, la razza Chianina, il buon vivere
Degustazioni di oltre 24 cantine produttrici del territorio di Cortona, abbinate a piatti proposti da ristoranti locali e chef aderenti.
Ingresso € 15 con 3 degustazioni di Chianina e degustazioni vini libere.

12:00 - 13:00 COOKING SHOW
Dimostrazione di cucina della chef Silvia Baracchi, 1 stella Michelin, ristorante Il Falconiere, Cortona
 
Cosa cresce sotto il Sole della Toscana
I grandi piatti del relais chateaux Il Falconiere abbinati ai grandi vini della Baracchi winery
 
13:00 - 15:00 DEGUSTAZIONE
Chianina & Syrah Experience
Pranzo sul Chiostro con il critico enogastronomico Leonardo Romanelli, con dimostrazione di cottura della pregiata bistecca di razza Chianina con i grandi macellai della Valdichiana e Andrea Berti delle coltellerie Berti che presenterà il famoso coltello Valdichiana.
Al taglio della Bistecca il Macellaio Claudio Lunghini
 
Cottura a vista della pregiata bistecca di razza chianina. Possibilità di degustare una bistecca da 1 kg con abbinati 3 vini del territorio di Cortona e 1 vino della cantina siciliana ospite Tasca d'Almerita.
 
15:00 - 16:00 MASTERCLASS
Masterclass del critico enogastronomico e sommelier Leonardo Romanelli
 
Il Syrah di Cortona negli anni: la potenzialità di un vitigno espressa attraverso la sua longevità attraverso la degustazione di un’annata uguale per tutti i produttori prescelti: il 2010 , insieme al vino della tenuta Sallier de La Tour, azienda siciliana che aiuterà a capire quando incida la differenza del Terroir nell’espressione del Syrah
 
16:00 – 17:00 COOKING SHOW
Dimostrazione di cucina dello chef Emiliano Rossi, Osteria del Teatro, Cortona
 
La Chianina secondo lo Chef Emiliano Rossi: tra tradizione e innovazione
 
17:00 - 17:30 TALK 
Presentazione del marchio Chianina & Aglione
Il marchio che unisce due grandi eccellenze della Valdichiana per raccontare un territorio attraverso due grandi prodotti.
 
Durante tutta la giornata degustazioni sensoriale di musica e vino con OIDA - orchestra instabile di Arezzo.
 
Per saperne di più:

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Sciocolà Modena: cacao passion

Sciocola Modena

Prodotti golosi e innovativi, show per grandi e piccini e il maestoso Louvre di cioccolato a cura di CNA Modena e SGP Events
 
Scritto come si pronuncia: Sciocolà. Ovvero, semplicemente, cioccolato: il ‘cibo degli dei’ è protagonista della nuova rassegna che debutta dall’1 al 4 novembre nel centro storico di Modena, tra golosissimi assaggi ed eventi spettacolari per un pubblico intergenerazionale. Bimbi compresi, ovviamente. Saranno una cinquantina i maestri artigiani che parteciperanno a Sciocolà in una vetrina a cielo aperto di leccornie cioccolatose tra cui praline dai gusti inediti e prodotti innovativi per il pubblico attento alle tendenze bio e free from. La manifestazione sarà animata da un ricco calendario di eventi collaterali tra cui spiccano il Louvre di cioccolato (straordinaria collezione di sculture al cacao), la dama vivente (vera partita a dama con pedine umane) e il processo al cioccolato (dolce vizio o alleato della salute?), oltre ad una variegata serie di pastry show, tour guidati alla scoperta della Modena cioccolatiera, laboratori per i più piccoli e spettacoli a tema. Sciocolà è organizzata da SGP Events e promossa dalla CNA di Modena.
 
SCIOCOLÀ (prima edizione)
Modena (centro storico) dall’ 1 al 4 novembre 2018
Tutti i giorni dalle 9 alle 20
Per info: www.sciocola.it

 

Domenica 24 marzo Ski&Wine sulla Marmolada

wnR6SUiw.jpeg
Emozionanti discese sugli sci e pause di gusto
 
Conto alla rovescia per la terza edizione consecutiva di Ski&Wine. Domenica 24 marzo 9 le cantine e 12 i rifugi Marmolada – Move to the top che partecipano all’evento realizzato in collaborazione con Arabba Fodom Turismo. L’appuntamento enogastronomico ad alta quota che unisce il “gusto” dello sci a quello del vino sulle vette più affascinanti delle Dolomiti.
 
Quale miglior modo per assaporare un calice di ottimo vino, se non dopo una ascesa spettacolare con la funivia della Marmolada? E se a tutto ciò si unisce l’occasione di una sciata primaverile sulle piste della Regina delle Dolomiti? Per gli amanti dello sci e della buona tavola, durante tutta la giornata di domenica 24 marzo sarà possibile partecipare a Ski&Wine, un connubio particolare e imperdibile per godere di ottimi vini, della neve e dell’affascinante paesaggio alpino della Marmolada, la vetta più alta delle montagne dolomitiche.
 
L’appuntamento enogastronomico Ski&Wine permetterà di raggiungere sugli sci e scoprire per un momento di pausa 12 rifugi del comprensorio Arabba – Marmolada, tra i quali il ristorante Serauta a 3000 m al secondo tronco della funivia della Marmolada, Rifugio Padon, Rifugio Capanna Bill, Rifugio Tabià Palazza, Rifugio Pizzeria La Cianèl e Rifugio Passo Fedaia. In questa occasione verrà proposta la degustazione in quota di una selezione di vini tra nove cantine e aziende vinicole del territorio del Veneto e del Trentino Alto Adige abbinati a finger food e prodotti tipici locali preparati dai gestori dei rifugi.
In particolare, presso il ristorante Serauta sarà possibile assaporare il prosecco della Cantina Collalto, gentilmente concesso da La Cave di Cortina, e i prodotti della ditta Carpano.
 
Ski&Wine si svolge nel comprensorio sciistico Arabba – Marmolada e offre una giornata all’insegna del gusto e del divertimento. Sarà possibile iscriversi anche la mattinata stessa del 24 marzo dalle 8.30 alle 10.30, presso gli Uffici Turistici di Sottoguda e di Arabba. Per vivere questa esperienza speciale di divertimento sugli sci alla scoperta del gusto, basterà aggiungere al proprio skipass un ticket di 20€ o di 25€ per coloro che volessero essere accompagnati da un maestro di sci. Davvero un’occasione imperdibile e aperta a tutti per godere dell’ultima neve primaverile immersi nel fascino del paesaggio delle Dolomiti, Patrimonio UNESCO.
 Per saperne di più:
– Ufficio Turistico Sottoguda – Rocca Pietore, Tel. 0437 722277
– Ufficio Turistico di Arabba – Via Mesdì, 66/A-B – Arabba, tel. 0436 780019

 

Un tè con le farfalle

UN-TE-CON-LE-FARFALLE

 

Ricreando un “giardino impossibile” di 300mq all’interno dello splendido parco agroalimentare di FICO Eataly World, Un tè con le farfalle costituisce un percorso naturalistico disegnato e realizzato in un contesto naturale senza precedenti, la Serra Agrumeto, una location che permette di immergersi in un contesto di pura atmosfera agricola italiana.

Appositamente adattato per ospitare l’ecosistema di centinaia di coloratissime farfalle autoctone e tropicali, la Serra Agrumeto costituisce un ambiente unico in cui voleranno libere le creature più belle e particolari del mondo. Tra piante e meravigliosi fiori sarà possibile sostare e sorseggiare un tè, leggere, lavorare o rilassarsi in una cornice floreale di rara bellezza.

Le farfalle infatti, con la loro metamorfosi del bruco, sono uno degli esempi più mirabili di quando la natura sia prodigiosa.

Il messaggio è ancora più diretto e chiaro se si pensa che le farfalle costituiscono uno degli indici più sensibili della salute dell’ambiente e della sostenibilità. La cura scientifica è affidata all’entomologo Prof. Enzo Moretto, direttore del Museo Esapolis di Padova e collaboratore del programma Rai Geo & Geo, tra i massimi esperti internazionali di farfalle. 

Una sosta utile anche a comprendere l’importanza del mantenimento del pianeta e degli ecosistemi attraverso produzioni di alta sostenibilità.

 

Per informazioni: 
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 

Dal 19 al 21 ottobre Seppia protagonista ad Ostia

sagra della seppia

di Rossella Barbetti

L'associazione Ostia Ristora presenta la prima edizione della Sagra della Seppia che avrà luogo nei giorni 19, 20, 21 ottobre 2018 presso il Camping Roma Capitol nel cuore della pineta di Castelfusano. Patrocinata dalla Regione Lazio, dalla Città Metropolitana e dal Municipio X di Roma Capitale, la tre giorni sarà interamente dedicata al mollusco che proprio nel periodo autunnale popola le acque antistanti il litorale romano.
L'evento sarà caratterizzato da numerose iniziative di intrattenimento e spettacoli di contorno, quali attività sportive per bambini con la partecipazione di istruttori di Alitalia Calcio, Alfa Omega Basket e Asd Roma Sports Volley, presso le strutture del camping, la partecipazione tra gli altri del cabarettista Carmine Faraco con il suo Cabarock della band di percussionisti “Caracca, i tamburi itineranti” e della Western Spirit, la scuola di ballo country più grande del centro Italia.
Presenti anche associazioni del territorio del Litorale Romano e alcuni sponsor della manifestazione.
Nella giornata di venerdì 19 ottobre è prevista una diretta radio-televisiva dell'emittente Radio Radio.
L'obiettivo della manifestazione è principalmente quello di rilanciare Ostia e il suo mare come meta turistica oltre che di valorizzare l'economia locale.

Per saperne di più:
www.sagradellaseppiaostia.it/

 

Un viaggio tra i sapori nascosti della Laguna Veneta in Houseboat

5b587ad89d579c0bdb4ed505-696x303
Alla ricerca dei Baccari e delle Osterie più vere, fuori dai percorsi turistici, navigando lungo fiumi e canali con Houseboat.it.
La Laguna Veneta riserva tesori nascosti, che si rivelano solo a chi li vuole trovare. Se Venezia è uno dei luoghi più turistici del mondo, meravigliosa ma anche assediata dalle folle, tutto attorno ad essa esiste l’ampia Laguna, fatta di canali, canali, piccoli paesi di pescatori, spesso ancora autentici, immersi nella lentezza e nella natura.
houseboat.it propone tanti itinerari diversi con le sue barche fluviali: belle, comode, facili da guidare anche senza patente nautica, per riscoprire una vera Laguna, quella fatta di persone, luoghi, colori e…ottimo cibo. Qui puoi renderti conto del significato e dell’inossidabilità del valore storico di certi usi e consuetudini nel preparare il pesce.
Ecco quindi l’itinerario pensato per la scoperta di questi sapori genuini, lontani dalle folle, il luogo magici dove ancora ci si può fermare a parlare, magari sorseggiando un bicchiere, per poi riprendere la navigazione alla scoperta di altri angoli preziosi.

L’itinerario che abbiamo percorso parte dalla base nautica di Casale sul Sile, in Veneto, e termina nella base nautica di Precenicco, in Friuli Venezia Giulia. Una crociera molto popolare che si snoda tra le più belle lagune e canali navigabili del Veneto Orientale, con una puntatina all’interno dell’immancabile laguna di Venezia.
Locande e osterie assimilate ai Baccari Veneziani le trovi passeggiando per Chioggia lungo il Canal Vena o il Canal Lombardo, esse sono il regno dei pescatori che prima di rientrare a casa fanno numerose soste assaggiando i cosiddetti “spuncioti”, una sorta di spiedino costituito da seppioline, gamberoni, tranci di pesce, calamari , polpette di pesce, frittura mista, il tutto accompagnato dal celebre Cicheto.

Nel tratto lagunare che da Chioggia porta a Venezia si costeggia il litorale di Pellestrina e San Pietro in Volta, con buoni e famosi ristoranti, ma la vera sorpresa per chi va “per Bacari” è il Ponte di Borgo a Malamocco, un’antica osteria in cui ci si innamora innanzitutto dell’atmosfera e successivamente dai profumi che si sprigionano dalla cucina. Il tempo di un cicheto e dietro al vetro vedi arrivare in sequenza alcuni assaggi che ti lasciano a bocca aperta: schie con polentina liquida, canestrei a scotadeo, moleche, moscardini, e capelonghe. Incominci gli assaggi e inevitabilmente decidi di cenare: ordini Baccalà nelle quattro versioni e quando è ora di uscire ti prometti che qui ci devi tornare portando con te quei quattro amici che non ti vogliono credere mai quando racconti le tue storie.

Superiamo Venezia e le sue isole di Murano e Burano, per arrivare alla storica conca del Cavallino dove ci si immette nel tratto terminale del Sile nelle vicinanze di Jesolo. Esattamente nel sito della vecchia Conca di navigazione è presente l’Antica Locanda alle Porte 1632. Il nome deriva dall’anno in cui ha preso il via l’attività di ristorazione a supporto dei barcaioli che transitavano in conca. La sosta merita soprattutto per approfondire quanto la locanda offre in tema di crudità e per la qualità di vini offerti dal sommelier della casa. Caorle non necessita di presentazioni per la qualità e quantità di ottimi ristoranti.

La Darsena dell’Orologio dà modo di ormeggiare nel cuore dell’antico borgo e raggiungere i pochi minuti la zona più interessante e vivace. Nel tratto di Litoranea Veneta, in una zona che apparentemente è lontana da tutto ci si imbatte inaspettatamente e piacevolmente nel Ristorante Mazarak, importante per la sua ubicazione perché l’unico che si incontra nel tratto tra Caorle e Bibione.

Attraversato il Tagliamento approdiamo in terra friulana, più propriamente nelle lagune di Marano e Grado con la cucita tipica della cultura dei Casoni (Segnaliamo tra questi l’Amico Andrea titolare del Casone Ai Fiuri de Tapo). Essi un tempo rappresentavano l’unità abitativa del pescatore lagunare e delle propria famiglia. In questi casoni, fatti ancora oggi con l’impiego di canna palustre con un gran camino centrale, si è consolidata una cucina tipica impiegando il pesce considerato non pregiato che il pescatore teneva per se e non portava al mercato. Qui nascono i Broeti de pesse, le fritture miste, i risotti, le Passere e Sarde in Saor.

Nell’Isola di Porto Anfora, al ristorante Ai Ciodi, provate ad assaggiare il Boreto de Bisato e capirete esattamente l’impiego del pescato minore nella tradizione popolare. Altra esperienza che ci sentiamo di suggerire perché rappresenta un aspetto della tradizione ormai pressoché abbandonata è la pesca con bilancione. Questo sistema è oggi praticato da pochi fortunati proprietari che per il diletto proprio e degli amici ancora pescano e consumano nel capanno appositamente attrezzato.

Nella Bilancia di Bepi, all’inizio del tratto fluviale del Stella, appena abbandonato il tratto lagunare, c’è la possibilità di ormeggiare e passare la serata pescando con il bilancione e cucinare il pescato nel casone. L’arguzia di Bepi, superando la tradizione, sta nel fatto che se non hai pescato niente c’è sempre Bepi che ti permette di avere sia pesce che il vino fresco e passare quindi la serata secondo le migliori aspettative.

Per un gruppo di amici che desiderano trascorrere una vacanza in Houseboat alla scoperta degli itinerari gastronomici la compagnia suggerisce la barca Modello Minuetto 8+, con 4 cabine, una barca nuovissima full optional, idonea ad ospitare fino a 8 persone. Nei mesi di Settembre ed Ottobre il prezzo include una speciale promozione del -20%.

 

Per saperne di più:

www.houseboat.it

 

Page 1 of 8

Eductour stampa turistica

eductours

Related articles

Redazione Agorà Turismo

Agorà Turismo - on line magazine 
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bergamo – I
N° 02 del 01 febbraio 1990

Direttore responsabile:
Giuseppe Venuti

Direttore editoriale:
Monica Piana

In redazione
Giovanna Fidone, Avvocato Maria Carmina Gallucci, Caterina Emma Colacello, Romina Liuzza, Laura Cavalieri Manasse, Laura Landi,  Silvana Carminati, Rossella Barbetti.

Editore:
FOCOPI, associazione culturale dal 1994,
Iscr. Registro ex L.R. 28/96 Regione Lombardia F.2 n.7 Sez.B Cultura

C.F.: 95083990168

Scarica la nostra applicazione:

GOOGLE PLAY APP STORE



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information